HOME Eretici e/o sovversivi

LA SOCIETÀ DELLO SPETTACOLO


IN ACCORDO ALLA TRADIZIONE SITUAZIONISTA, SULLA TRADUZIONE E CURA DI QUEST’OPERA NON VI È ALCUN COPYRIGHT, ALCUN DIRITTO D’AUTORE, DI TRADUZIONE O DI EDIZIONE.

introduzione e cura di Pasquale Stanziale

pp. 192 (formato 12x17) - ill. - € 10,00
(2002, 2004, 2008, 2018)
[eretici e/o sovversivi .8]

 
Nella seconda metà del XX secolo una visione prese forma di narrazione e fu tutto più chiaro. Intuizione decisiva, a compimento di un pensiero snodatosi da lontano e polarizzato sulla constatazione di un dato di fatto: l’intero sistema economico, sociale e politico del moderno capitalismo stava dando mano, fra altre strategie ad ampio raggio, a una trasformazione dell’individuo di epocale e devastante portata.
Oggi constatiamo che la trasformazione si è attuata, le profezie del situazionista Debord si sono realizzate e, dopo molte lotte, illusioni e speranze tradite, ci troviamo immersi in una spettacolarità generalizzata, da intendersi come elemento unificante e rappresentativo di un teatro di guerra permanente, frutto maturo della globalizzazione capitalistica in cui centrale e predominante è l’epica delle merci e delle loro passioni. (dall
Introduzione di Pasquale Stanziale)
____________________

Introduzione di Pasquale Stanziale

La società dello spettacolo
Prefazione alla quarta edizione italiana
Avvertenza alla terza edizione francese

1. La divisione perfetta
2. La merce come spettacolo
3. Unità e divisione nell’apparenza
4. Il proletariato come soggetto e come rappresentazione
5. Tempo e storia
6. Il tempo spettacolare
7. La configurazione del territorio
8. La negazione e il consumo nella cultura
9. L’ideologia materializzata

Appendici (a cura di P. Stanziale)
Nota ai Commentari sulla Società dello spettacolo
Cronologia della vita
Opere di Debord
Bibliografia italiana essenziale
Quadro bibliografico generale

 
Codice:
9788845701832
Prezzo: € 10,00
iva inclusa